mercoledì 15 aprile 2015

Dopo Pasqua.......

Salve!

A Vallombrosa dicono che dopo Pasqua Dormienti e predicatori non sono più buoni.
E non hanno tutti i torti (anche se lo stesso detto viene utilizzato nel Chianti per gli Asparagi selvatici) .
La stagione avanza, i primi caldi, escursioni termiche notevoli tra notte e giorno, differenze di temperatura anche notevoli tra località limitrofe con spostamenti di masse d'aria che generano brezze e venti piuttosto sostenuti.
Il terreno che asciuga anche se sotto è bagnato e... i Dormienti che nascono ma, quando arrivano a mettere il cappello allo scoperto, sentono subito l'asciutto e cominciano a raggrinzirsi.
Quindi stamani (dieci giorni dopo la Pasqua) ho fatto l'ultima uscita a Vallombrosa per questi funghi.
A fine settimana prossima vedrò se è il caso di fare una scappata all'Abetone.
L'altro ieri siamo stati a Pianosinatico a mangiare a ristorante (stupenda mangiata al Camping Neve Sole, così gli faccio anche pubblicità, se la meritano) ed abbiamo fatto ormai che c'eravamo una passeggiata nel bosco ma senza risultati apprezzabili.
Solo due Dormienti di nascita (il terreno in quota è ancora molto innevato).
Così questa mattina con Camillo ho fatto, come dicevo, l'ultima uscita a Vallombrosa ed ho trovato anche parecchi funghi (oltre a Brunella che, nonostante non possa andare nei giorni lavorativi nel bosco, ce la trovo sempre più spesso) ma tutti un po' sull'asciutto.
Ce n'erano anche di bellissimi ma quelli in fase calante (per il secco ma anche per lo sbiascichio delle lumache) mi danno un po' di malinconia e mi fanno capire che è arrivato il momento di cambiare obiettivo.
D'altronde tra un mese, sempreché vada tutto per il verso giusto, usciranno i primi Porcini.
Almeno si spera.

Intanto, per il momento, ecco le foto dei Dormienti di oggi:
















































Un saluto a tutti!

sabato 11 aprile 2015

Momento d'incertezza.

Buongiorno!

Oggi sono tornato nel bosco dei Prugnoli.
Ero convinto che con il caldo degli ultimi giorni fossero venuti avanti e invece mi sembra che si siano fermati,
Nelle posizioni esposte sono cresciuti pochissimo e mostrano evidenti segni di disidratazione nonostante che il terreno sia ancora bagnatissimo.
Però le foglie morte sono tutte accartocciate per il vento degli ultimi giorni e sull'humus si è formata una leggerissima crosta, che evidentemente li blocca.
Così ho trovato tutto fermo e solo le fungaie parecchio all'umido e riparate avevano qualche Prugnolo di discreta taglia.
Per il resto, mentre la maggior parte delle Prugnolaie sembra aver raggiunto la fine del proprio ciclo riproduttivo, alcune non mostrano segni di voler fare qualcosa e non ci si vede assolutamente niente.
Inoltre gli animali sembrano essersi scatenati ed il bosco è tutto raspicchiato, per non dire contrato.
Mi contento perché, o bene o male, ho fatto una mezza panierata di Prugnolotti e poi sul finale ho incocciato un po' di Morchelle, alcune delle quali di dimensioni apprezzabili.
Però lì non credo che sia il caso di tornare per quest'anno.
Nei prossimi giorni proverò ad alzare il tiro a quote di almeno 5/600 metri.
Poi vi saprò dire.
Nel frattempo ecco le foto odierne (senza didascalie):











 


























Un cordiale saluto a tutti!